Siamo nel mondo
ma non siamo del mondo

 
 
Care sorelle e fratelli in Cristo,
 
un altro anno è passato ed io sono convinto che noi tutti siamo cresciuti, insieme, alla scuola di Gesù.
 
Sicuramente, se ripercorriamo a ritroso i giorni che abbiamo vissuto in questo anno, scopriamo la presenza costante di Dio che ci ha accompagnato nelle fatiche e nei dolori ma, soprattutto, nelle gioie e nella speranza.
 
Questa è la vita del credente: camminare con Gesù, fare le cose che hanno fatto tutti gli uomini insieme a Lui, vivere le vicende che capitano a tutti con la Sua luce e la Sua forza.
Nella lettera a Diogneto, l’anonimo autore spirituale dei primi secoli esorta i credenti a prendere consapevolezza piena della situazione esistenziale del cristiano, della sua verità storica:
 
siamo nel mondo, ma non siamo del mondo.
 
Cosa vuol dire concretamente?
 
Esattamente quello che vi ho appena ricordato.
 
Siamo nel mondo.
 
Il credente vive in questo mondo come tutti gli altri uomini: non è diverso dagli altri, vive condizionato dalle stesse cose, deve affrontare le stesse identiche difficoltà, partecipa alla vita che accomuna tutti, subisce la stesse tentazioni, è condizionato e limitato dalle stesse situazioni… bianchi o neri, gialli o rossi, credenti o atei, tutti viviamo sotto questo sole e condividiamo la stessa natura.
 
Ma non siamo del mondo.
 
Questo è il passaggio cruciale!
 
I credenti vivono in modo diverso dagli altri tutte le situazioni che si vengono a creare nella loro vita e le relazioni che ne derivano.
Le vivono avendo come criterio di riferimento non le proprie passioni, non i propri interessi personali, non l’orizzonte solamente terreno, ma la parola di Dio, il Suo amore e la promessa del Regno e della vita Eterna.
 
Ecco dove sta la differenza!
 
Sospenderemo ora i nostri incontri di preghiera e le varie attività comunitarie e molti di noi potranno godere un po’ di meritato riposo estivo.
 
A tutti voi una speciale benedizione per una rinnovata presenza dello Spirito Santo nella vostra quotidianità, che Egli vi accompagni e vi guidi nel cammino e vi doni la sua forza e la sua consolazione.
 
Il Signore Gesù vi custodisca nel suo amore,
Fra Giuseppe