Gli spiccioli della vedova

 

Se Giuseppe non fosse stato il sognatore che era, che ne sarebbe stata di Maria?
 
E invece che coraggio questi due innamorati: a costo di venir additati da tutti, a costo di venir emarginati, credono fino in fondo nel loro amore e in un Dio dentro questo amore.

Ascolto con attenzione le parole dell’angelo a Giuseppe: “Figlio di Davide”.

Il Messia doveva essere della stirpe di Davide, ma dal più grande re della storia d’Israele al più semplice dei falegnami, ne passa!
Ecco il primo annuncio del Natale: Dio non ha più bisogno di potere, onore, gloria, denaro, celebrità…ma solo di qualcuno che si prenda cura della vita.
 
È il compito di Giuseppe, è il mio compito, e anche il tuo: prendersi cura della vita piccola.
 
Non temere di prendere con te Maria”: quasi tutte le annunciazioni della Bibbia, quella a Maria, a Zaccaria, ai pastori… iniziano così.
Qualcuno dice che per 365 volte è ripetuto nella bibbia quel ‘non temere’: una al giorno, come un buongiorno di Dio!
 
È come se Dio al risveglio mi dicesse: tranquillo, ci sono anch’Io, se te lo chiedo è perché mi fido di te, tu puoi farlo, hai tutte le capacità, e poi Io ci sarò, sempre.
È bello pensare che dire di sì a Dio è come accogliere la propria sposa, come si dice nel matrimonio: ‘io ti prendo come mia sposa’, e si mette su casa insieme. Dio fa casa con te come tu la fai con tua moglie.
 
Con il suo si, Giuseppe sposa Dio, la propria moglie e ‘sposa la propria vita’, cioè da compimento alla sua missione, ciò a cui è chiamato.
 
Termino con le parole più belle, quelle del mio amico Tonino Bello che in una sua lettera a Giuseppe così scrive:

Penso che hai avuto più coraggio tu a condividere il progetto di Maria, di quanto ne abbia avuto lei a condividere il progetto del Signore. Lei ha puntato tutto sull’onnipotenza del Creatore. Tu hai scommesso tutto sulla fragilità di una creatura. Lei ha avuto più fede, ma tu hai avuto più speranza. L’amore ha fatto il resto, in te e in lei.

 


 

Autore

Autore spirituale

Lascia un Commento

*

*

code