TESTO DEL VANGELO (Lc 9,51-62)

 

51Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, egli prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme 52e mandò messaggeri davanti a sé.
 
Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. 53Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. 
54Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». 55Si voltò e li rimproverò. 
 
56E si misero in cammino verso un altro villaggio.
 
57Mentre camminavano per la strada, un tale gli disse: «Ti seguirò dovunque tu vada». 
 
58E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». 
59A un altro disse: «Seguimi».
 
E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». 60Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio». 
61Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». 
62Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro è adatto per il regno di Dio».

 

TESTO DEL VANGELO (Mt 8,18-22)


In quel tempo, vedendo la folla attorno a sé, Gesù ordinò di passare all’altra riva.
 
Allora uno scriba si avvicinò e gli disse: «Maestro, ti seguirò dovunque tu vada». Gli rispose Gesù: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo».
E un altro dei suoi discepoli gli disse: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Ma Gesù gli rispose: «Seguimi, e lascia che i morti seppelliscano i loro morti».


 

Omelia 28-9-2016
su Gb 9,1-12.14-16

Omelia 26-6-2016
su Lc 9,57-62

Omelia 30-9-2015
su Fil 3,8 (versetto alleluiatico)

Omelia 1-10-14
su Lc 9,57-62

Omelia 30-6-14 su Mt 8,18-22
Solennità Santi Pietro e Paolo

 

Video Omelia 30-6-2013 su Lc 9,51-62

 

Autore

Fra Giuseppe

3 CommentiAggiungi un commento

  1. Omelia dell’1 ottobre 2014

    Uno stimolo forte questa omelia!
    Che mette con le spalle al muro il credente e mi fa riflettere con cruda verità sulla qualità della mia fede e sulla purezza del mio seguire il Maestro.
    Grazie padre Giuseppe.

    Scritto da Carolina 01/10/2014 alle 20:31 Rispondi
  2. Carolina

    OMELIA 26-6-2016

    UNA RIFLESSIONE “SEVERA” MA INTRISA DI VERITÀ E LIBERTÀ…
    …PER UN SERIO ESAME DI COSCIENZA SULLA QUALITÀ DELLA NOSTRA SEQUELA…

    Scritto da Carolina 26/06/2016 alle 20:49 Rispondi
  3. Il Signore ci chiama! E noi siamo convinti di questa chiamata perchè la sentiamo nel nostro cuore. Appena pensiamo e agiamo non nella sequela di Colui che ci chiama siamo presi dalla tristezza, che ci fa riflettere sul senso della nostra vita, come la viviamo.
    Signore manda Sempre il TUO Spirito che ci faccia capire come e dove seguire TE, diversamente dalla legge che ci fa camminare per dovere e senza amore. GRAZIE GESÙ.

    Scritto da giovanna rom. 28/09/2016 alle 11:49 Rispondi

Lascia un Commento

*

*

code