IL CINEMA PER UNO STUDIOSO CRISTIANO

BENVENUTO NEL SITO DELLA COMUNITÀ ABBÀ Forum Il Teologo risponde IL CINEMA PER UNO STUDIOSO CRISTIANO

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #40804
    AvatarMassimo
    Ospite

    Vedere un film horror o violento è un peccato per un cristiano? Certamente, la violenza delle immagini può dare adito a suggestioni o peggio ancora può fungere da esempio nella vita reale, ma soprattutto per uno studioso/appassionato di cinema questo è permesso?

    Inoltre anche se la violenza può suggestione bisogna evitare secondo me anche il determinismo secondo cui vedendo una cosa x allora l’effetto sarà necessariamente y.

    Io personalmente penso di sì perché lo studioso deve avere una conoscenza a 360 gradi, ma cosa ne pensate voi?

    Grazie, pregate per me.

    #40838

    Caro Massimo,

    il peccato consiste nel fare quello che è contrario alle indicazioni di Dio e anche nel non fare quello che è necessario per la nostra salvezza.

    La virtù della prudenza poi deve aiutarci a custodire il cuore libero e sobrio da eventuali sensazioni e pensieri che possano sollecitare ogni forma di male.

    In questo senso ognuno di noi deve utilizzare la prudenza e l’intelligenza personale.

    È per questo che siamo liberi e non schiavi.

    Sulla base di questi criteri, valuta dunque tu come agire nel caso specifico che hai posto, utilizzando il tuo libero arbitrio e la tua intelligenza illuminata dalla fede.

    Dio ti benedica e lo Spirito Santo ti illumini su che cosa scegliere per conservare la purezza del cuore,

    fra Giuseppe

    #45730
    AvatarAnne
    Ospite

    Buonasera,
    dunque vedere un film horror o crime dove viene mostrato o spettacolarizzato un omicidio non è peccato a in quanto siamo liberi e non dobbiamo confessarsi di aver visto tale film, mentre se vediamo un semplice film hard, commettiamo peccato e dobbiamo confessarsi giusto?

    In questo caso trovo molto coerente per la chiesa considerare un peccato grave l’eccitarsi per la visione di un rapporto sessuale, mentre si considera una cosa decisa dalla nostra individuale discrezione ed intelligenza (dunque da non confessare) l’eccitarsi con la visione di un omicidio.
    Attendo un’eventuale vostra replica in merito.
    Saluti.
    Anne

    #46051

    Gentile Anne,

    il peccato nella sua essenza consiste nel fare qualcosa che è contrario alla legge di Dio.

    Ma Dio non ha stabilito le leggi in modo arbitrario, al contrario esse ci insegnano quale ė il bene da farsi sia per la nostra realizzazione personale, sia per la vita comunitaria, ma soprattutto per vivere nella armonia e nella verità del nostro essere.

    Tutti quegli atti che non concorrono alla pienezza della nostra persona, ma sono fine a se stessi, sono peccaminosi.
    Quindi, ad esempio anche mangiare troppo e mettere in pericolo la salute del corpo, anche guidare imprudentemente.
    Il piacere vero è l’effetto naturale della vita sana del corpo.

    La ringrazio per averci scritto,

    Fra Giuseppe

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • La discussione ‘IL CINEMA PER UNO STUDIOSO CRISTIANO’ è chiusa a nuove risposte.

Abbà – Comunità Cattolica per l'evangelizzazione